top of page
  • Redazione

CRANBERRY, UN MIRTILLO ROSSO PER LA PREVENZIONE DELLE INFEZIONI URINARIE?



Negli ultimi 15 anni sono cresciuti molto in farmacia i prodotti a base di Cranberry. Bustine, capsule, finanche il prodotto intero disidratato, ha iniziato a fare capolino in molte preparazioni differenti, generalmente rivolte a cura e prevenzione delle infezioni del tratto urinario (cistite). Vediamo di cosa si tratta e a cosa serve.


Cos'è

Con il nome americano "cranberry" si indicano i frutti del Vaccinium Macrocarpon, arbusto nativo del nordamerica, della famiglia delle ericacee. Si tratta della stessa appartenenza dell'uva ursina, con cui condivide le principali indicazioni. Tempo fa, si pensava che una volta assunto, venisse assorbito e si concentrasse nelle urine, dove agiva cambiando il pH, ovvero rendendole più acide. Tuttavia poi gli studi hanno dimostrato che le cose stanno diversamente.


A cosa serve

I frutti di vaccinium macrocarpon contengono grandi quantità di proantocianidine, molecole antiossidanti proprie di molte piante, che una volta arrivate nella vescica riescono ad inibire i batteri Escherichia Coli nella loro azione adesiva sulle mucose. Questo significa che, una volta che le urine sono state espulse, nella vescica rimangono meno batteri e di conseguenza è più facile liberarsi dei fastidiosi sintomi della cistite. L'EMA (Agenzia Europea del Medicinali) non ha ancora inserito l'uso di Cranberry tra le piante autorizzate per la cura della cistite, tuttavia gli studi effettuati negli ultimi 20 anni sono molti.


Come si usa

Non è ancora possibile concludere in maniera chiara sulla sua efficacia e le speranze principali sul suo uso sono riposte, più che nella cura di un'infezione già presente, nella prevenzione delle infezioni urinarie, in chi soffre spesso di recidive. A questo scopo, si consiglia l'uso quotidiano di cranberry in capsule e bustine, per un arco temporale di almeno 3 mesi. Prima di questo periodo è difficile valutarne l'efficacia. Non ha controindicazioni specifiche e può essere usato anche dalle donne in gravidanza.


Bibliografia:

Metanalisi sull'utilità di Cranberry Cochrane (https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD001321.pub5/full)

Monografia in preparazione EMA (https://www.ema.europa.eu/en/documents/herbal-monograph/draft-european-union-herbal-monograph-vaccinium-macrocarpon-aiton-fructus-first-version_en.pdf)

Yarnell E. Botanical medicines for the urinary tract. World J Urol. 2002 Nov (https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12522584/)





2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page