top of page

I PROTOCOLLI PER PELLI SECCHE E DISIDRATATE



Dopo aver parlato delle caratteristiche peculiari delle pelli secche e di quelle disidratate, ovvero di come siano profondamente differente per cause e manifestazione, in questo articolo descriviamo i protocolli di skin care di ognuna di esse.

Protollo skin care pelle disidratata
  • DETERSIONE A RISCIAQUO: mousse detergente delicata, con pochi tensioattivi; attivi utili: acqua termale o glicerina

  • TONICO idratante con attivi lenitivi, come allantoina e bisabololo

  • SIERO con probiotici e acido ialuronico a texture consistente

  • CREMA con acido ialuronico con ad alto peso molecolare ed innovativi fermenti idratanti ottenuti da fermentazione di un plancton: potenziano i 3 meccanismi chiave di autoidratazione della pelle, ripristinano le riserve d’acqua e ne limitano l’evaporazione, stimolandone la circolazione all’interno della cellula

  • FILTRO SOLARE: preferire un SPF 30 durante l’inverno e un SPF 50 durante primavera-estate-autunno

  • TRUCCO: usare trucchi idratanti; no fondotinta compatti, meglio un fluido. Può essere utile fissare il trucco con acqua termale idratando così ulteriormente la pelle

  • SCRUB: due volte a settimana usare uno scrub rinnovatore cellulare con estratti di jojoba non aggressivi, perché è importante eliminare lo strato di cellule morte superficiale

Protollo skin care pelle secca

Premessa: scegliere prodotti che preservino i lipidi dello strato più esterno dell’epidermide, garantendo una miglior funzione di barriera.

  • DETERGENTI: non a risciaquo, non doppia detersione: usare un latte detergente, con una componenete lipofila, permette di evitare un ulteriore impoverimento della pelle. Applicare dopo un tonico che ha doppia funzione di eliminare residui di latte e dare idratazione

  • SIERO: con acido ialuronico e ceramidi, per lavorare sugli strati più interni della pelle

  • CREMA : deve essere nutriente con texture più consistente, con attivi quali ceramidi vitamina e olii vegetali e non minerali, come burro di Karitè;

  • FILTRO: se non contenuto nella crema, preferire un fattore 30 durante l’inverno e un SPF 50 per il resto dell’anno

  • TRUCCO: scegliere trucchi con texture e attivi idratanti

  • SCRUB: due volte a settimana, elimina lo strato superficiale e gli attivi lavorano meglio

Per la sera, al posto del siero e della crema si consiglia di usare un olio con estratti di vinaccioli e vitamina E o olio di argan.

Per una consulenza dedicata...

Questi protocolli sono utili vademecum per prendersi cura della propria pelle, in base alle sue caratteristiche. Ricorda che ci sono anche degli integratori e sostanze naturali che ti possono aiutare a migliorare la qualità della pelle.

Per una consulenza dedicata, se hai dubbi e domande vieni in farmacia o mandaci un messaggio al nostro numero Whatsapp.

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page