top of page

RIENTRARE A SCUOLA: CONSIGLI E STRATEGIE PER RICOMINCIARE BENE

Aggiornamento: 10 ott 2023


Il rientro a scuola dopo le vacanze estive può essere un momento difficile per i bambini e i ragazze, che devono affrontare il cambiamento di ritmo, di ambiente e (per chi inizia un nuovo ciclo) di relazioni. Molti possono manifestare sintomi di stress, come irritabilità, scontrosità, poca voglia di andare a scuola, mal di pancia, insonnia o difficoltà di concentrazione. Come possiamo aiutare i nostri figli a gestire il loro stress e a vivere il rientro a scuola in modo positivo? Ecco alcuni consigli pratici per programmare il rientro a scuola dei figli e per sostenere il loro benessere psicofisico.

Prevenire è meglio

Innanzitutto si consiglia di riprendere le abitudini scolastiche con anticipo. Per evitare che i bambini si trovino impreparati al ritorno a scuola, è bene riprendere le abitudini scolastiche con qualche giorno di anticipo. Si può iniziare a regolare l'orario del sonno, facendo andare a letto e svegliare i bambini secondo gli orari che dovranno seguire durante la settimana. Si può anche ripassare insieme qualche nozione o esercizio, per riattivare la memoria e la capacità di apprendimento. Si può infine preparare tutto il materiale necessario per la scuola, come lo zaino, i libri, i quaderni e le penne. Riprendere confidenza con gli oggetti legati alla scuola aiuta a riallacciare un nuovo legame con i luoghi. Un modo meno comune ma utile (soprattutto nei più piccoli) è anche visitare la scuola prima dell'inizio delle lezioni. Se i bambini devono cambiare scuola o classe, può essere utile visitare la scuola prima dell'inizio delle lezioni, per familiarizzare con il luogo e le persone. Si può accompagnare i bambini a vedere la loro aula, la mensa, il cortile e gli altri spazi della scuola. Si può anche presentare loro il maestro o la maestra, se possibile, o almeno mostrargli una foto. Questo può aiutare i bambini a sentirsi più sicuri e tranquilli.

Vivere bene il tempo extrascolastico

Per rendere il rientro a scuola meno pesante e più piacevole, si possono organizzare delle attività divertenti da fare dopo la scuola con i bambini. Si può ad esempio portarli al parco, al cinema, in biblioteca o in gelateria. Si può anche invitare a casa dei loro amici o compagni di classe, per favorire la socializzazione e l'integrazione. Queste attività possono essere viste come una ricompensa per aver affrontato la giornata di scuola e come un modo per scaricare lo stress e divertirsi. Un altro modo sempre valido per aiutare i bambini a gestire lo stress da rientro è ascoltare le loro emozioni e i loro pensieri. Si può chiedere ai bambini come si sentono, cosa li preoccupa o li rende felici, cosa hanno fatto o imparato a scuola. Si può anche condividere con loro le proprie esperienze e sensazioni riguardo alla scuola. L'ascolto attivo è importante per far sentire i bambini compresi e accettati. Inoltre, si può rassicurare i bambini sul fatto che lo stress da rientro è normale e che passerà presto. Si può anche incoraggiare i bambini a essere positivi e fiduciosi nelle proprie capacità.

L'unione fa la forza

Un aspetto poco considerato, soprattutto in questi tempi, è rappresentato dalla partecipazione dei genitori alla "comunità scolastica". Per aiutare i bambini a vivere bene il rientro a scuola, è utile collaborare con gli insegnanti e gli altri genitori. Si può mantenere un contatto regolare con gli insegnanti, per sapere come va il rendimento e il comportamento dei bambini a scuola, e per segnalare eventuali difficoltà o bisogni particolari. Si può anche partecipare alle riunioni di classe e alle iniziative organizzate dalla scuola, per creare una rete di sostegno tra famiglie ed educatori. Inoltre, si può dialogare con gli altri genitori, per confrontarsi e scambiarsi consigli su come affrontare il rientro a scuola.

In conclusione

Seguendo questi consigli, si può programmare il rientro a scuola dei figli in modo efficace e positivo, per affrontare il loro stress e favorire il loro benessere. Ricordiamoci che la scuola è un'opportunità di crescita e di apprendimento per i nostri figli, e che possiamo aiutarli a viverla al meglio con il nostro sostegno e la nostra presenza.


Bibliografia:


21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page