top of page

SCOTTATURE SOLARI: COSA SONO E COME CURARLE

Aggiornamento: 29 lug 2023



Un pisolino sulla sedia a sdraio, un bagno rinfrescante, un torneo di beach volley... a chi non è mai capitato di scottarsi, perché troppo impegnata in qualcosa di più divertente? Vediamo cosa sono le scottature solari e come prendercene cura nel miglior modo possibile.

Cosa sono le scottature solari?

Le scottature solari sono un tipo di infiammazione della pelle che si verifica quando la pelle è esposta a troppe radiazioni ultraviolette (UV). Le radiazioni UV possono danneggiare il DNA delle cellule della pelle e innescare una risposta immunitaria che provoca arrossamento, dolore, gonfiore e talvolta vesciche. Le scottature solari possono interessare qualsiasi parte del corpo che non sia protetta da indumenti o creme solari e possono essere causate anche da fonti come lampade solari e lettini abbronzanti.

Come si prevengono le scottature?

Il modo migliore per curare le scottature è prevenirle evitando un'eccessiva esposizione al sole, specialmente durante le ore di punta (dalle 10:00 alle 16:00), indossando indumenti e cappelli protettivi e applicando creme solari con un fattore di protezione (SPF) pari ad almeno 15-30 ogni due ore, o più spesso se si suda o si nuota (in questo articolo approfondiamo l'uso delle creme solari).

Come curare le scottature solari?

Quando è troppo tardi e ci siamo scottati, alcune misure di auto-cura possono aiutare ad alleviare i sintomi e promuovere la guarigione. Questi includono:

  • spostarsi all'ombra o coprire subito la parte con un indumento protettivo

  • raffreddare la pelle con acqua tiepido/fredda e asciugamani bagnati, o immergersi direttamente nella vasca da bagno

  • Bere molta acqua per prevenire la disidratazione

  • evitare un'ulteriore esposizione al sole fino a quando la pelle non guarisce

  • non scoppiare le vesciche, che possono aumentare il rischio di infezione

Tra i prodotti che possono aiutare, ci sono:

  • gel di aloe vera, che all'azione rinfrescante unisce le proprietà lenitive della foglia di aloe (all'occorrenza, si può usare anche questa, aperta a metà);

  • crema o latte idratante, meglio se con l'aggiunta di lenitivi come allantoina, estratti di avena o bisabololo;

  • creme/gel/spray con anestetici di superficie (ad es. Ortodermina, Luan, Foille scottature), che leniscono il dolore e il fastidio;

  • antidolorifici come ibuprofene (ad. es. Moment, Subitene) o naprossene (ad es. Momendol, Lasonil antidolore) per ridurre l'infiammazione e il disagio



Quando è utile consultare un medico?

La maggior parte delle scottature solari sono lievi e guariscono in pochi giorni. Tuttavia, alcune scottature solari possono essere gravi e richiedere cure mediche. Sarebbe meglio consultare un medico nei seguenti casi:

  • Grandi vesciche piene di liquido che coprono più del 20% del tuo corpo

  • Segni di infezione, come pus, striature rosse, febbre o brividi

  • Forte dolore, mal di testa, nausea, vertigini o confusione

  • Dolore oculare o alterazioni della vista

  • Una storia di cancro della pelle o un sistema immunitario indebolito

Le scottature solari possono anche aumentare il rischio di danni alla pelle a lungo termine, come invecchiamento precoce, rughe e cancro della pelle. Pertanto, è importante proteggere la pelle dal sole e controllarla regolarmente per eventuali cambiamenti o anomalie. Se noti nuovi o insoliti nei, macchie o escrescenze sulla tua pelle, dovresti consultare un dermatologo il prima possibile.



Bibliografia:

35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page